Quali sono le paure degli italiani per il 2018?

Un recente sondaggio portato a termine da Findomestic in collaborazione con Doxa, ha messo in luce quelle che sono le paure e le aspettative per il prossimo anno. Si tratta di un sondaggio che viene fatto ogni anno e che serve proprio per tracciare un quadro completo della situazione e della percezione che gli italiani anno del futuro imminente.

La domanda che viene posta è, in linea di massima, la seguente: quali sono le paure degli italiani per l’anno che sta per cominciare. In questa fine di 2017 le risposte sono state molto omogenee. Tra le paure per il 2018 campeggiano un’ulteriore crisi economica italiana, ma anche l’instabilità politica e l’immigrazione. Facendo il punto della situazione, più di un italiano su due (53%) è preoccupato per la situazione economica del paese.

mercati e occupazioneSebbene si dica che la crisi economica, che ci ha accompagnato per quasi 10 anni, è ormai finita, si ha paura di una ulteriore recrudescenza della stessa, che potrebbe portare delle conseguenze devastanti per la nostra economia. Per questo motivo, proprio questa è la maggiore preoccupazione degli italiani intervistati che sperano di riuscire a risollevarsi dopo dei tempi bui, ma lo fanno con cautela, consci del fatto che potrebbe esserci una ricaduta.

Altre preoccupazioni riguardano, come detto, sia l’instabilità politica che l’immigrazione. Il 36% degli italiani ha paura di questi due aspetti, ma anche dell’instabilità del mondo lavorativo. Tra i maggiori auspici per il prossimo anno, infatti, c’è proprio quello che concerne la diminuzione della disoccupazione, che è ancora a livelli allarmanti nel nostro paese.

Come suggerito, i dati riportati sono stati il frutto di un sondaggio che, annualmente, viene eseguito da Findomestic in collaborazione con Doxa. Agli italiani sono state chieste le aspettative per il 2018 e quelle riportate sopra sono state le risposte date. Su www.anee.it trovate molte notizie economiche in merito.

Ma c’è di più: oltre ai dati di cui abbiamo già parlato, l’Osservatorio di Findomestic ha già registrato un clima di ottimismo per il nuovo anno! A fronte delle preoccupazioni di cui abbiamo parlato, un italiano su due spera di poter essere ottimista, anche se le paure ci sono sempre.

Altra domanda posta è quella che concerne i sempre validi buoni propositi per il 2018. Cosa hanno risposto gli italiani? Il 30% degli intervistati ha risposto che vuole perdere peso, mentre il 20% ha dichiarato di voler risparmiare di più. Insomma, delle volontà che interessano per lo più la quotidianità e che vanno anche al di là di quella che è la crisi economica o di quelle che sono le altre preoccupazioni che attanagliano la mente.  Stando a quanto dichiarato dalla società di credito al consumo del Gruppo BNP Paribas, il benessere fisico vince su quello economico anche nella lista degli auspici. Per oltre il 59% degli italiani, infatti, la salute è il miglior augurio per il 2010. Seguono la serenità anche nella  vita affettiva e sentimentale. Il 41% sogna un anno all’insegna della sicurezza economica.

Come si nota, tanti sono gli auspici degli italiani, così come tante sono le paure che porteremo dal 2017 al 2018. Insomma, come tutti gli anni, si fanno bilanci e si formulano speranze e come sempre Findomestic e Doxa fanno prontamente il quadro della situazione, mostrando cosa sperano e cosa desiderano gli italiani. Vedremo, quindi, se effettivamente il 2018 sarà un anno di transizione che porterà il nostro paese definitivamente fuori dalla crisi economica e che ridarà la speranza necessaria per permettere alla nostra economia di crescere nuovamente.

Post Comment